Come fare…

Condividi la tua conoscenza! A volte le cose che a te sembrano banali per gli altri sono dei grattacapi. Iscriviti e diventa un web-teacher!

Come fare… header image 2

Come fare.. a viaggiare in treno con il proprio cane

Novembre 23rd, 2008

Questo articolo è stato scritto da migrans

· Nessun Commento

Questo articolo è stato visualizzato 2317 volte

Dopo lo scalpore che aveva provocato l’annuncio, poi ritirato, di vietare l’accesso ai treni ai cani di peso superiore ai 6 kg, dal prossimo 1 dicembre scatteranno importanti novità per chi decide di viaggiare in treno con il proprio cane.

I cani, di qualsiasi taglia, potranno infatti viaggiare sui treni tranne se si tratta di quelle 17 razze pericolose così come individuate dal Ministero della Salute e cioè: American Bulldog, Cane da pastore di Charplanina, Cane da pastore dell’Anatolia, Cane da pastore dell’Asia centrale, Cane da pastore del Caucaso, Cane da Serra da Estreilla, Dogo Argentino, Fila brazileiro, Mastino napoletano, Perro da canapo majoero, Perro da presa canario, Perro da presa Mallorquin, Pit bull, Pitt bull mastiff, Pit bull terrier, Rafeiro do alentejo, Rottweiler e Tosa inu.

Per i cani sarà dunque predisposto uno scompartimento ad hoc e saranno ammessi in quest’area dedicata solo con museruola e guinzaglio; per tutti l’obbligo del certificato di iscrizione all’anagrafe canina ma continueranno ad essere esclusi dalle regole i cani guida per non vedenti.

Ecco riassunte, in punti, le linee guida salienti per l’ammissione dei cani in treno:

- CANI PICCOLA TAGLIA (gatti e altri piccoli animali da compagnia): sono ammessi gratuitamente su tutti i treni nell’apposito trasportino. Esclusi i treni con materiale Etr 450 (Eurostar);

- CANI QUALUNQUE TAGLIA: muniti di museruola e guinzaglio, sono ammessi sui treni Intercity Plus, Intercity ed Espressi a pagamento (50% ticket), nell’ultimo scompartimento (negli ultimi sei posti delle carrozze a salone) dell’ultima carrozza di seconda classe. Il posto di fronte al viaggiatore con il cane non è prenotabile da un altro cliente. L’eventuale presenza contemporanea di cani “incompatibili” sarà, volta per volta, gestita dal personale di bordo, appositamente istruito;

- CANI PERICOLOSI: i cani reattivi (appartenenti a razze ritenute pericolose e cioè American Bulldog, Cane da pastore di Charplanina, Cane da pastore dell’Anatolia, Cane da pastore dell’Asia centrale, Cane da pastore del Caucaso, Cane da Serra da Estreilla, Dogo Argentino, Fila brazileiro, Mastino napoletano, Perro da canapo majoero, Perro da presa canario, Perro da presa Mallorquin, Pit bull, Pitt bull mastiff, Pit bull terrier, Rafeiro do alentejo, Rottweiler e Tosa inu), secono specifico elenco del ministero del Welfare, non sono ammessi;

- TRENI REGIONALI: i cani di qualunque taglia, con museruola e guinzaglio, sono ammessi, a pagamento, sulla piattaforma o vestibolo dell’ultima carrozza con la sola esclusione delle ore di punta del mattino (tra le 7 e le 9) dei giorni feriali, salva diversa indicazione da parte della regione competente;

- CARROZZE CUCCETTE E LETTO: i cani di qualunque taglia (a pagamento) e gli altri piccoli animali da compagnia (negli appositi contenitori e gratuitamente), sono ammessi solo nel caso di disponibilità dell’intero compartimento;

- CERTIFICATO ANAGRAFE CANINA: obbligatorio per tutti i cani ammessi al trasporto;

- CANI GUIDA PER NON VEDENTI: esclusi dalle norme.

Tags: In Italia · Viaggi e Vacanza · Animali

Vota questo articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5 out of 5)
Loading ... Loading ...

0 commenti lasciati finora ↓

  • Non sono ancora presenti commenti, Rompete il ghiaccio e lasciatene uno!

Devi accedere al sito per lasciare un commento.