Come fare…

Condividi la tua conoscenza! A volte le cose che a te sembrano banali per gli altri sono dei grattacapi. Iscriviti e diventa un web-teacher!

Come fare… header image 2

Come utilizzare Gmail per inviare e ricevere le proprie mail professionali e non

Novembre 27th, 2009

Questo articolo è stato scritto da Cd0

· Nessun Commento

Questo articolo è stato visualizzato 7119 volte

Esistono molti provider di servizi email gratuiti, che vanno via via ad aggiungendosi ai provider storici come hotmail e yahoo. La cosa interessante di questi servizi è che, oltre ad essere gratuiti, danno molti Gbyte di spazio e la possibilità di gestire le mail online senza dover passare attraverso software come Microsoft Outlook o Mozilla Thunderbird, con l’ovvio problema di trovarseli legati a dei PC fisici, con tutte le magagne che ne conseguono come il rischio di perdita completa delle mail in caso di furto o guasto del PC, se il PC è un fisso tutte le tue mail sono in unico luogo e quindi non raggiungibili durante i viaggi e via dicendo. Una aggiunta interessante degli ultimi anni è quella di poter ricevere ed inviare anche mail di altri server, gestendo quindi l’intero pacchetto email online e tramite un unico interfaccia. Vediamo insieme come utilizzare questo servizio all’interno di Gmail.

Entriamo nella pagina della posta di Gmail e clikkiamo in alto a destra sul link “Impostazioni”.

Selezioniamo la cartella “Account e Importazione” che si trova subito a fianco di “Generali”

I menù che utilizzaremo sono: “Invia messaggio come” e  “Controlla la posta con POP3″Clikkiamo sul bottone contenuto in ”Controlla la posta con POP3″, ovvero “Aggiungi account email POP3″, si aprirà una finestra dove andare ad inserire i dati del nostro account:

  1. Indirizzo email: e quì mettete il vostro nella forma nome@nemedominio.com (ovviamente il .com è un esempio, mettete quello corretto che sia .it, .net, etc…)
  2. Inserisci le impostazioni di posta per nome@nemedominio.com:

Nome utente: quello che inserite per controllare la posta dal servizio originale;

Password: quella che utilizzate per controllare la posta dal servizio originale;

Server POP: di norma questa impostazione la trovate sul sito del vostro provider, nella pagina help o contattando l’amministratore. Per i più famosi esiste un database accessibile a questo link;

Nella stessa pagina ci sono poi un pò di opzioni utili a cui mettere o meno il “flag”, se si vuole o meno lasciare una copia della mail sul server originale, usa o meno una connessione SSL, questa impostazione dipende dal server che state utilizzando, applica una etichetta ai messaggi in arrivo (consigliato, in questo modo sarà più facile capire da dove arrivano e tenerli ordinati)

A questo punto cliccando su “Aggiungi” google proverà a sincronizzare l’account di posta con Gmail per verificare le impostazioni inserite, se non ci sono problemi il lavoro è terminato, altrimenti ci sono da ricontrollare le impostazioni inserite magari verificando username e password.  Alcune volte infatti i provider di posta volgiono che si metta anche la @nomedominio.com all’interno del campo username.

Terminate le impostazioni POP ci verrà chiesto se desideriamo o meno utilizzare gmail per inviare le mail come nome@nomedominio.com e non solo scaricarle. Per chi ha già settato la mail nel menù POP e parte da questo punto deve usare il bottone ” Invia la posta da un altro indirizzo” all’interno del menù “Invia messaggio come”.

  1. Il primo menù che ci verrà presentato in caso di risposta affermativa è quello all’interno del quale dobbiamo inserire il nome che vogliamo compaio quando inviamo la mail “Nome Cognome” oppure Nickname e via dicendo e sotto l’indirizzo mail da associare (se partiamo da zero è da inserire anche questo campo, se arriviamo dalle impostazioni POP è già compilato)
  2. il secondo menù ci chiede se vogliamo usare il server gmail per inviare le mail o se vogliamo usare un server smtp (consigliato per gli indirizzi business). Ci viene chiesto questo perchè se utilizziamo il server di google le mai saranno inviate come nome@gmail.com ed il ricevente visualizzerà la seguente dicitura: “nome@gmail.com (per conto di nome@nomedominio.com)”. Nel caso di mail di lavoro potrebbe non essere piacevole o comunque potrebbe non essere gradito il fatto che il ricevente venga a conoscenza anche della mail privata.
  3. Selezionando l’opzione invia con server smtp ci verrà chiesto quele server utilizzare (vedi pagina con i più famosi oppure cerca sul sito del tuo provider), lo username e la password. Anche in questo caso al termine Google effettuerà una prova per verificare che le impostazioni siano corrette. In caso negativo potrebbero esserci delle impostazioni sbagliate, come per il POP verificate che il vostro provider non voglia anche la @nomedomino insieme allo username oppure verificate che non sia necessario utilizzare una connessione SSL
  4. se in alternativa preferite utilizzare il server di Google vi verrà chiesto di verificare che l’indirizzo di posta sia proprio il vostro attraverso l’invio di una mail all’indirizzo nome@nomedominio.com contenente un numero di verifica. Dopo che l’avrete recuperato ed inserito la procedura è terminata.

Può capitare a volte che se si effettuano le operazioni POP e SMTP in un passaggio unico vengano salvate solo quelle SMTP. Nessun problema, ripetete il passaggio POP ed il gioco è fatto.

Personalmente ho avuto problemi a sincronizzare l’indirizzo di un sito creato con Aruba, ho però risolto utilizzando le seguenti impostazioni:

Nome account: nomecasella@nomedominio.xxx
Password: password scelta al momento della creazione della casella
POP3: mail.nomedominio.it (o .com o quello che è)
SMTP: smtps.aruba.it
Porta POP3 = default
Porta SMTP = 465

Nelle impostazioni “Invia messaggio come” dovrà essere inoltre selezionata la voce: ”Usa sempre una connessione protetta (SSL) quando invii email”

Tags: Lavoro · Studio e Lavoro · Internet · Computer

Vota questo articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (11 votes, average: 5 out of 5)
Loading ... Loading ...

0 commenti lasciati finora ↓

  • Non sono ancora presenti commenti, Rompete il ghiaccio e lasciatene uno!

Devi accedere al sito per lasciare un commento.